Scienze dell'alimentazione e dietetica

immagine


Dietologia e nutrizione clinica

Parlando di alimentazione ci si imbatte in credenze e dogmi che spesso ci allontanano da quello che è l’obiettivo primario della nutrizione: perseguire e salvaguardare lo stato di salute. Quando mettiamo qualcosa nel nostro piatto, dovremmo essere coscienti che non stiamo semplicemente rispondendo ad un bisogno, ma che ci apprestiamo a compiere un’azione importante per il nostro equilibrio psico-fisico. L’alimentazione, infatti, si ripercuote significativamente sulla vita lavorativa e di relazione di ciascuno di noi, poiché il cibo è la chiave per vivere meglio e in modo sano, grazie a scelte alimentari inclusive e consapevoli anziché esclusive.

 

Come avviene la visita dietologica

La visita dietologica prevede un colloquio con il paziente volto a raccogliere l’anamnesi generale (storia medica del paziente) e l’anamnesi alimentare (rilevazione dell’introito alimentare quantitativo e qualitativo). Successivamente si passa alla misurazione dei parametri antropometrici (peso, altezza, circonferenza vita, addome e fianchi), alla valutazione dell’Indice di Massa Corporea (BMI) e alla rilevazione della composizione corporea (massa magra e massa grassa) tramite l’uso della bioimpedenziometria (BIA).

Dopo il colloquio con il paziente, l’analisi dei parametri antropometrici raccolti e quella degli esami ematochimici più recenti, verrà predisposto un piano alimentare personalizzato.

Il calendario delle visite successive verrà stabilito in base alle necessità individuali.

 

Condizioni fisiologiche trattate

Le visite nutrizionali sono consigliate anche ai pazienti che non presentino particolari patologie:

  • ai giovani che vogliano migliorare il proprio stile di vita per compiere scelte alimentati consapevoli;
  • agli anziani per prevenire problemi legati alla malnutrizione;
  • alle donne in gravidanza o in menopausa al fine di garantire un buono stato di salute;
  • ai pazienti che, per motivi etici e non, decidano di seguire un regime vegetariano o vegano, così da  evitare carenze di nutrienti utili per vivere la quotidianità  in modo sano e armonioso.

 

Condizioni patologiche trattate

  • Sovrappeso e obesità
  • Malnutrizione
  • Prevenzione e cura oncologica
  • Sindrome metabolica (diabete mellito, dislipidemie, ipertensione arteriosa)
  • Dispepsia, steatosi epatica
  • Stipsi e diarrea
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Celiachia
  • Intolleranza al lattosio
  • Malattia diverticolare del colon
  • Malattia da reflusso gastro-esofageo
  • Malattie infiammatorie croniche intestinali
  • Insufficienza renale cronica
  • Osteoporosi

 

Prestazioni eseguibili

  • Visita dietologica con elaborazione di piano dietetico personalizzato
  • Analisi della composizione corporea mediante bioimpedenziometria
  • Visita nutrizionale domiciliare con esecuzione di bioimpedenziometria per la valutazione della composizione corporea in pazienti oncologici (pre- e post-chirurgia e in corso di radio o chemioterapia).

 

Strumentazioni in dotazione

  • BIA 101 BIVA - Akern

 

Equipe

Dott. Gabriele Pulcini